L’“antenna” eolica

Nel comune di Lucito, in provincia di Campobasso, l’impianto di e2i ha contribuito a creare occupazione e migliorare la viabilità locale ma è anche servito a potenziare la ricezione dei canali della televisione, come ci racconta il Sindaco Fabiola De Marinis.

«L’episodio più buffo legato alle pale eoliche è sicuramente quello che mi è stato raccontato da un bimbo. Dopo l’installazione delle torri, infatti, mi ha riferito di essere molto soddisfatto, perché da quel momento in avanti il televisore della sua casa di campagna, dove vive tuttora, ha cominciato a funzionare bene, mentre prima molti canali non si vedevano». A raccontare questo simpatico episodio è Fabiola De Marinis, da 12 anni Sindaco del comune di Lucito, in provincia di Campobasso. È stata proprio l’attuale prima cittadina a seguire tutte le fasi della realizzazione del parco eolico situato nel territorio comunale, a partire dalla progettazione fino ad arrivare alla sua effettiva entrata in esercizio, nel novembre del 2008.

Il progetto di realizzare un impianto in questo piccolo paesino molisano, situato in una valle ricca di uliveti che via via digradano verso le sponde del fiume Biferno, ha inizio negli anni 2000. «All’epoca decidemmo di aprire il nostro territorio alle energie rinnovabili, e all’eolico in particolare, studiando e discutendo diverse soluzioni possibili prima all’interno del gruppo dell’amministrazione comunale e poi anche con diverse realtà del paese – racconta ancora Fabiola –. Non abbiamo mai avvertito grande ostilità da parte della popolazione, anzi la grande maggioranza dei miei concittadini ha accettato questa decisione in maniera molto benevola».

Comune di Lucito in provincia di Campobasso
Comune di Lucito in provincia di Campobasso

Tanto più che il parco eolico ha portato evidenti benefici a tutta la popolazione. «In primo luogo dal punto di vista occupazionale – spiega con soddisfazione il Sindaco –, perché molti cittadini oggi lavorano come addetti alla manutenzione sia direttamente con e2i, sia attraverso l’indotto di imprese che si occupano della gestione dell’impianto stesso e delle opere strutturali. Inoltre c’è stato anche un miglioramento della viabilità, perché è stata realizzata una strada che ha permesso di raggiungere in maniera più agevole la contrada dove sorge il parco eolico, oltre a una serie di altre infrastrutture».

Fabiola De Marinis - Sindaco di Lucito
Fabiola De Marinis, Sindaco di Lucito

I rapporti con e2i, quindi, si possono definire senza dubbio buoni. «E mi auguro possano continuare a esserlo anche in futuro – conclude Fabiola –. La Società fin dall’inizio si è impegnata a fornirci un contributo per attività culturali sul territorio e devo dire che, fino a oggi, è sempre venuta incontro alle nostre richieste di supporto in questo ambito».