Una nuova vita grazie all’eolico

Franco Paglione, Sindaco di Roccaspinalveti, in Abruzzo, ci ha aperto le porte del suo piccolo Comune, quasi “rivoluzionato” dalla realizzazione del parco eolico di e2i. «Ci ha aiutato a sensibilizzare la nostra comunità sull’importanza delle fonti rinnovabili. E ha offerto opportunità di lavoro», spiega con soddisfazione il primo cittadino.

Roccaspinalveti – cittadina di circa 1.300 abitanti situata nell’Alto Vastese, in Abruzzo – ha vissuto due vite: la prima, in epoca medievale, “adagiata” su un alto e roccioso monte chiamato Teste (o Trimonte) a circa 1150 metri d’altitudine; la seconda, più a valle, iniziata sul finire dell’800, dove tuttora sorge il centro abitato.

Oggi, di quell’originario nucleo montano si scorgono soltanto pochi ruderi, ma l’area è rinata a nuova vita grazie all’impianto eolico realizzato da e2i, composto da tre gruppi di aerogeneratori costruiti in anni differenti. «Questo parco eolico ci ha permesso di sfruttare al meglio la risorsa eolica delle montagne di Roccaspinalveti, che fino agli anni 2000 non offrivano nulla alla nostra popolazione – dice soddisfatto Franco Paglione, Sindaco in carica dal 2009 –; tra l’altro, è stato realizzato nella zona vecchia e abbandonata della cittadina, senza creare impatto paesaggistico. Anzi, le strade costruite da e2i per servire l’impianto sono risultate utili e utilizzate dagli stessi roccolani».

Per un piccolo paese come Roccaspinalveti, l’impianto ha rappresentato anche un vantaggio dal punto di vista economico. «Il parco eolico ci ha permesso di mantenere molto basse le imposte per i cittadini, e ci ha consentito di offrire una serie di servizi essenziali alla comunità a tariffe agevolate, chiudendo i bilanci sempre in pareggio», conferma Franco Paglione. Ma i benefici per i cittadini sono andati anche oltre. «Nella nostra area c’è molta disoccupazione e trovare lavoro è particolarmente difficile – aggiunge il Sindaco –. L’impianto ha quindi offerto ad alcuni giovani la possibilità di lavorare per e2i o per alcune aziende collegate».

Franco Paglione - Sindaco di Roccaspinalveti
Franco Paglione – Sindaco di Roccaspinalveti

Le ricadute sulla popolazione, però, non sono state soltanto economiche, ma anche, e forse soprattutto, culturali. «Negli ultimi anni molti cittadini hanno installato impianti di energie rinnovabili e abbiamo anche iniziato a differenziare i rifiuti – spiega il Sindaco –. Sono sicuro che buona parte del merito di questa svolta sia da attribuire proprio all’impianto eolico, che è riuscito a sensibilizzare la comunità. Grazie a esso, infatti, abbiamo scoperto l’importanza delle fonti alternative, che ci permettono di ottenere energia pulita senza creare alcun impatto né paesaggistico né ambientale».