Un’Accademia del Vento per i tecnici di domani

Al via le lezioni per diventare manutentori di impianti eolici. Un progetto pilota fortemente sostenuto da e2i per contribuire allo sviluppo del settore e dei “green jobs”

13 dicembre 2019

Una scuola di specializzazione per formare tecnici eolici di domani. Nasce con questa ambizione l’Accademia del Vento, un’idea maturata nell’ambito del Consorzio ELIS – società consortile senza fini di lucro –  per creare le professioni del futuro e consentire la transizione dei giovani verso il lavoro. Iniziativa di cui E2i energie speciali si è fatta promotrice insieme ad altri operatori del settore eolico e che si avvale del patrocinio di Elettricità Futura e ANEV (Associazione Nazionale Energia del Vento).

È nata una scuola di specializzazione per formare tecnici eolici di domani.

Lunedì 14 ottobre 2019 sono iniziate le lezioni in aula presso il centro ELIS di Roma. Al corso specialistico, che si svilupperà per cinque mesi, si sono iscritti quindici giovani studenti provenienti prevalentemente dal sud d’Italia. Il ciclo didattico è articolato in moduli teorici e moduli di esercitazioni pratiche che consentiranno agli studenti di apprendere le funzionalità degli impianti eolici e di acquisire le competenze necessarie per la manutenzione. Alla fine dei moduli formativi che abiliteranno gli studenti alla qualifica di “Tecnico manutentore degli impianti eolici”, saranno anche rilasciate le attestazioni per l’idoneità allo svolgimento dei lavori in quota, all’attuazione del primo soccorso, alle attività di antincendio, nonché a quelle per la movimentazione dei carichi. Inoltre, la specializzazione consentirà anche di pilotare droni per effettuare manutenzione non invasiva e valutare lo stato di salute degli impianti.

Gli studenti avranno la qualifica di “Tecnico manutentore degli impianti eolici”.

Per e2i contribuire all’attivazione dell’Accademia del vento è stata naturale conseguenza dell’attenzione che l’azienda ha nei confronti della valorizzazione del territorio, anche in relazione alla creazione di nuove competenze richieste dall’evoluzione del mercato del lavoro. Quindi alimentare professionalità per i giovani è un impegno che permette a E2i di contribuire ad arrestare il fenomeno della migrazione lavorativa, trattenendo le risorse migliori nei territori di origine. Senza trascurare i benefici per tutto il settore delle rinnovabili, che continua a crescere e che necessiterà sempre più di competenze adeguate alla complessità delle infrastrutture e proporzionali ai piani di investimento.