EMAS: lo strumento ideale per evidenziare la nostra attenzione all’ambiente

Sono pronti gli aggiornamenti della video-dichiarazione tramite cui e2i aderisce al Regolamento EMAS, lo strumento creato dall’Unione Europea per monitorare le performance ambientali delle aziende

26 febbraio 2020

Per e2i la registrazione EMAS riveste una grande importanza perché è attraverso questo strumento che l’azienda riesce a dare maggior risalto, misurare, sorvegliare e migliorare nel tempo le proprie performance ambientali.
A conferma della sua consolidata vocazione “green”, e2i partecipa volontariamente dal 2002 al programma europeo per la salvaguardia dell’ambiente nei processi produttivi, attraverso l’adozione dei contenuti del Regolamento (CE) 1221/2009 “Eco-Management and Audit Scheme” (Reg. EMAS) che contribuisce alla realizzazione di uno sviluppo economico sostenibile per l’ambiente, all’interno dell’Unione Europea, evidenziando il ruolo e le responsabilità delle imprese.

Emanuela Sincinelli, HSE Manager di e2i

«Per la nostra società riconfermare l’adesione al Regolamento EMAS rappresenta decisamente un valore aggiunto – sostiene Emanuela Sincinelli, HSE Manager di e2i –. Pur disponendo già di un nostro sistema di gestione integrato sul fronte ambiente e sicurezza, realizzato secondo gli standard internazionali ISO, questa registrazione punta ancora più in alto e ci permette di essere maggiormente focalizzati sul versante della definizione, elaborazione e sorveglianza di tutti gli indicatori di prestazione ambientale. Per aderire a tale regolamento, normalmente le aziende pubblicano una “dichiarazione” tradizionale, sotto forma di testo scritto che viene messo a disposizione delle parti interessate; noi abbiamo invece optato, anche quest’anno, per una “video-dichiarazione”, perché vogliamo metterci la faccia e perché riteniamo che questa modalità sia più efficace anche in termini di comunicazione».

Attraverso EMAS e2i riesce a migliorare le proprie performance ambientali

Questa scelta si è rivelata vincente: nel 2019 e2i si è infatti aggiudicata il “Premio EMAS Italia” – promosso dal Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit di ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) – per la video-dichiarazione ambientale più efficace nell’ambito della categoria “grandi imprese”.
«Quest’anno sarà disponibile un aggiornamento – conferma la dott.ssa Sincinelli – in cui abbiamo descritto ciò che è stato fatto in occasione della realizzazione dei nostri otto nuovi parchi eolici, il miglioramento delle nostre prestazioni ambientali e il raggiungimento degli obiettivi previsti nel programma di miglioramento HSE (Health, Safety and Environment). Di questi otto nuovi impianti, tre sono integrali ricostruzioni, nelle quali abbiamo sostituito le macchine preesistenti con un minor numero di aerogeneratori di potenza maggiore, in modo da minimizzare l’impatto ambientale incrementando al contempo i chilowattora verdi prodotti».
L’estensione del campo di applicazione del regolamento EMAS a questi nuovi impianti ha comportato una verifica approfondita della conformità legislativa in materia ambientale, realizzata direttamente dall’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA). L’esito positivo di questi controlli è un ulteriore fiore all’occhiello per e2i. «Il nostro sistema di gestione e l’adesione al Regolamento EMAS non è una sovrastruttura utile per ottenere un’ulteriore certificazione – conclude Emanuela Sincinella – ma rappresenta l’insieme dei principi e delle regole che la nostra organizzazione ha da tempo fatto propri e che governano il nostro operato quotidiano. La tutela dell’ambiente è un valore fondamentale riconosciuto dall’intera azienda e da tutte le persone che vi lavorano. In questo modo ogni funzione aziendale, nell’ambito del proprio ruolo, contribuisce al processo di miglioramento delle prestazioni ambientali e di sicurezza e partecipa alla definizione e al raggiungimento degli obiettivi che ci siamo prefissati».

Guarda la Dichiarazione Emas 2019