Gioco di squadra anche nel cantiere di Troia

La cittadina di Troia ha origini antichissime, anteriori all’epoca romana, e sorge in una posizione strategica, in una zona estremamente esposta ai venti sulle pendici dei Monti Dauni. Non a caso E2i sta realizzando qui un nuovo parco eolico.

21 Giugno 2018

L’effetto “time lapse” – quello che in pochi secondi riproduce una sequenza di immagini che ripercorre velocemente ore, giorni o addirittura mesi di un determinato evento – è di certo una tecnica fotografica altamente spettacolare, ma non renderebbe assolutamente giustizia a ciò che sta dietro all’attività quotidiana di un cantiere. Di questo è assolutamente convinto Pasquale Callocchia, delegato lavori del cantiere di Troia, in provincia di Foggia, l’ultimo a partire – il 4 dicembre 2017 – degli otto nuovi impianti eolici di E2i Energie Speciali: qui verranno installati 5 aerogeneratori per una potenza totale di 12,5 MW.
Geometra, classe 1969, abruzzese di Aielli, della provincia marsicana dell’Aquila, è consulente per conto di Edison dal 2001 e vanta una lunga esperienza di cantieri, tra centrali termo-elettriche, eoliche e idro-elettriche. «Giorno dopo giorno, il cantiere lo vediamo crescere e modificarsi in ogni suo piccolo e grande traguardo, grazie all’impegno di tutte le maestranze coinvolte. Ora siamo a “quota zero”, a livello del terreno; gran parte del lavoro, che ci ha occupato per mesi, è stato dedicato a preparare le fondazioni che ora non si vedono neanche più…».

Gioco di squadra nel cantiere di Troia
Il cantiere lo si vede crescere e modificarsi in ogni suo piccolo e grande traguardo

A questo punto infatti lo stato di avanzamento lavori del cantiere procede a ritmi elevati. Sono state ultimate le fasi di scavo e di realizzazione dei cinque plinti e dei relativi pali di fondazione. Entro la prima metà di giugno strade e piazzole verranno completate per garantire le operazioni di montaggio dei quattro tronconi della torre, della navicella e delle pale dei cinque aerogeneratori; l’energizzazione delle macchine è prevista per fine agosto, poi si procederà alla messa in esercizio commerciale dell’impianto e verso la fine di novembre il parco eolico sarà completamente operativo.
«Per le attività specifiche necessarie alle varie fasi – riprende Callocchia – nel corso dei mesi sul cantiere abbiamo raggiunto picchi di presenza di trenta persone. Devo dire che l’intero gruppo ha fatto sempre squadra e si è creata una forte sintonia; siamo tutti uomini di cantiere, viviamo in trasferta e un giorno alla settimana abbiamo deciso di concederci un’uscita serale, tra le pizzerie e i locali della zona, per fare quattro chiacchiere su tutti gli argomenti possibili, tranne uno: è vietato parlare di lavoro».

Gioco di squadra nel cantiere di Troia
Il parco eolico sarà operativo verso la fine di novembre