Casone Romano – Castelnuovo Daunia (FG)

L'impianto pugliese è costituito da 10 aerogeneratori monopala per una potenza installata di 2,6 MW

L’area

L’impianto è situato in località Casone Romano nel comune di Castelnuovo della Daunia, circa 3 chilometri a sud del centro abitato. L’area interessata alla centrale è situata su un crinale di tipo collinare; con una vegetazione simile a un pascolo e alcune zone coltivate a grano. Sul versante meridionale del crinale sono presenti querce dell’altezza di 5 – 10 metri.
L’area interessata dall’impianto non è inclusa in aree naturali protette istituite ai sensi della legge 394/91, Siti di Importanza Comunitaria o Zone Speciali di Conservazione.

Tra i boschi e i dolci rilievi della zona sorgono le Terme di Castelnuovo Daunia: qui a una profondità di 180 metri sgorga l’acqua La Cavallina, con eccellenti proprietà terapeutiche, la quale viene utilizzata anche per preparare i fanghi termali.


L’impianto

L’impianto, attivo dall’agosto 1996, è caratterizzato da 10 aerogeneratori monopala, per una potenza totale installata pari a 2,6 MW. L’energia elettrica prodotta è raccolta in MT, attraverso una dorsale interrata. Un cavidotto interrato trasmette alla rete principale dell’ENEL nel punto di consegna in Media Tensione (consegna a 20 kV).


PDF scheda impianto
<p>L’impianto ha una potenza complessiva installata di 2,6 MW</p>

L’impianto ha una potenza complessiva installata di 2,6 MW

<p>Il progetto non interessa siti di Importanza Comunitaria o Zone Speciali di Conservazione</p>

Il progetto non interessa siti di Importanza Comunitaria o Zone Speciali di Conservazione






Ti sembra interessante? Convividilo!