Montemignaio (AR)

La centrale toscana, attiva dal 2001, conta tre aerogeneratori tripala per una potenza complessiva per un totale di 1,8 MW

L’area

L’impianto si trova sul crinale Pratomagno a circa 9 chilometri a sud del centro abitato di Montemignaio a un’altitudine compresa tra i 1400 e i 1500 metri sopra il livello del mare.
L’area è inserita, in base alla Deliberazione di C. R. n. 342 del 10 novembre 1998 “Approvazione dei siti individuati nel progetto Bioitaly e determinazioni relative all’attuazione della direttiva comunitaria Habitat”, nel “SIC n. 79 – Pascoli montani e cespuglietti del Pratomagno – IT170011, con habitat e specie di interesse prioritario”.

La figura del carbonaio era una delle più diffuse tra gli abitanti di Montemignaio: a inizio ‘700 molti degli uomini di montagna iniziarono a svolgere questa dura professione che fu esercitata fino a qualche decennio fa. Se un tempo il Comune era molto popolato, oggi è abitato da circa 600 abitanti, che hanno dato vita al Consorzio dei produttori di Montemignaio, per ridare vita al territorio in un periodo di crisi.


L’impianto

Presso la centrale eolica di Montemignaio, entrata in funzione nell’agosto 2001, sono installati 3 aerogeneratori tripala ENERCON E 40 di potenza unitaria pari a 0,6 MW per un totale di 1,8 MW installati.
L’energia elettrica prodotta è raccolta in Media Tensione, attraverso una dorsale interrata; dalla centrale, tramite cavidotto interrato, l’energia prodotta viene trasmessa fino al punto di consegna alla rete (consegna a 20 kV).


PDF scheda impianto
<p>L’impianto ha una potenza complessiva installata di 1,8 MW</p>

L’impianto ha una potenza complessiva installata di 1,8 MW

<p>L’impianto si trova a un’altitudine compresa tra i 1400 e i 1500 metri sopra il livello del mare</p>

L’impianto si trova a un’altitudine compresa tra i 1400 e i 1500 metri sopra il livello del mare






Ti sembra interessante? Convividilo!