Troia (FG)

L’impianto in provincia di Foggia è costituito da 5 aerogeneratori tripala per una potenza complessiva installata di 12,5 MW

L’area

L’area interessata dall’impianto si trova in località “Serraredine – S. Andrea -Titoloni”. Il paesaggio è quello caratteristico delle aree appenniniche a morfologia prevalentemente collinare, caratterizzato da una serie di rilievi arrotondati e ondulati, allineati in direzione nord/ovest – sud/est, degradanti verso la piana e incisi da un sistema di corsi d’acqua che confluisce verso il Tavoliere. Il territorio è coltivato a grano e inframmezzato da piccoli lembi di bosco con ampi spazi lasciati ad incolto.

Troia sorge sulla dorsale di una stretta collina (439 m. l. m.) tra l’assolata piana del Tavoliere e le verdi valli in cui dolcemente digradano i monti del Preappennino Dauno Meridionale. Le sue origini sono antichissime. Fondata agli albori dell’XI sec., essa inglobò tra le sue mura una preesistente “città vecchia” le cui origini si perdono nella notte dei tempi.

L’impianto

L’impianto è entrato in esercizio ed è costituito da 5 aereogeneratori tripala Siemens-Gamesa, modello G114, da 2,5MW ognuno, per una potenza totale di impianto pari a 12,5MW. L’energia prodotta è trasferita tramite cavidotto interrato alla sottostazione di trasformazione esistente nel Comune di Orsara di Puglia, quale punto di immissione in rete.


Ai seguenti link è possibile vedere il video del montaggio di una turbina nel Parco Eolico di Troia e immagini relative all’inaugurazione del Parco ed al Restauro del Corso Regina Margherita:

http://www.e2ienergiespeciali.it/passo-dopo-passo-la-turbina-eolica-si-innalza-verso-il-cielo/

http://www.e2ienergiespeciali.it/e2i-inaugura-il-nuovo-campo-eolico-a-troia/


Articoli correlati

<p>L’impianto pugliese ha una potenza totale pari a 12,5MW</p>

L’impianto pugliese ha una potenza totale pari a 12,5MW

<p>Il paesaggio è quello caratteristico delle aree appenniniche a morfologia prevalentemente collinare</p>

Il paesaggio è quello caratteristico delle aree appenniniche a morfologia prevalentemente collinare






Ti sembra interessante? Convividilo!