Integrale Ricostruzione di Vaglio di Basilicata (PZ)

L’impianto in provincia di Potenza è costituito da 8 aerogeneratori tripala per una potenza complessiva installata di 20 MW

L’area

L’impianto è situato a circa 1,5 chilometri a nord del centro abitato di Vaglio di Basilicata e si estende dalla contrada Occhionero a Serra Coppoli alla contrada Monte Macchia di Rossano. L’area interessata dall’impianto ha le caratteristiche di un altopiano con quote da 900 a 1000 metri destinato in parte a seminativo (colture stagionali, per lo più erbacee), in parte a pascolo o, prevalentemente, incolto. Non sono presenti alberi se non oltre i margini est dell’area interessata.

Nella pineta di Vaglio si trova il Museo delle antiche genti di Lucania, che offre una serie di ricostruzioni della vita dell’abitato e del santuario limitrofo ed è noto per la presenza di un ritratto attribuito a Leonardo Da Vinci. Molti materiali dei siti archeologici circostanti sono conservati nel Museo Archeologico Nazionale della Basilicata, a Potenza.


L’impianto

L’attuale impianto in esercizio è frutto di una integrale ricostruzione di un parco eolico installato nel 2003.
Durante il 2018 il parco eolico esistente è stato dismesso; le 20 turbine modello Enercon E40 da 0,6 MW (totale di ca. 12 MW) sono state sostituite con 8 aerogeneratori tripala Gamesa G114, da 2,5 MW ciascuno per una nuova potenza complessiva installata di 20 MW. Il nuovo impianto è in fase di avviamento e ci si attende una produzione annua superiore di circa 2 volte rispetto a quella dell’impianto dismesso.

L’energia prodotta dal Parco di Vaglio Integrale Ricostruzione è trasportata alla vicina sottostazione elettrica “SE Vaglio Santa Croce”, dove viene raccolta anche l’energia prodotta dal Parco Eolico di Vaglio Ampliamento.

Articoli correlati

<p>L’area interessata dall’impianto ha le caratteristiche di un altopiano con quote da 900 a 1000 metri</p>

L’area interessata dall’impianto ha le caratteristiche di un altopiano con quote da 900 a 1000 metri






Ti sembra interessante? Convividilo!